Jump to content

Lelouch

°Upper Verificato°
  • Content Count

    3,721
  • Donations

    0.00 EUR 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    21

Lelouch last won the day on December 17 2019

Lelouch had the most liked content!

Community Reputation

2,597 Excellent

4 Followers

About Lelouch

  • Rank
    Advanced Member

Recent Profile Visitors

4,788 profile views
  1. Buon giorno Lelouch,

    1il film "Gantz Revolution - Conflitto finale (2017)" mi dice che il file non è trovabile.

    Puoi fare qualche cosa? Grazie.

    dFaber

  2. Kyashan il ragazzo androide è un anime televisivo di 35 episodi creato da Tatsuo Yoshida e prodotto dalla Tatsunoko nel 1973. Trama In un prossimo futuro in cui il pianeta Terra è straziato dall'inquinamento, il geniale dottor Azuma mette a punto una generazione di macchine umanoidi senzienti, progettate per aiutare il genere umano nella ricostruzione. Ma i suoi rivoluzionari androidi si rivelano il peggior incubo dell'umanità: Briking, il più avanzato di loro, si ribella al suo creatore, e insediatosi nel vecchio castello dove un tempo aveva sede il laboratorio di Azuma, costruisce un intero esercito di robot con i quali conquistare la Terra e porre gli esseri umani in schiavitù. Sarà Tetsuya, il giovane figlio del dottor Azuma, a offrirsi come cavia per un folle esperimento, lasciando che il padre lo trasformi a sua volta in un potentissimo cyborg, Kyashan. Titolo originale Shinzo Ningen Kyashan Genere Azione Drammatico Fantascienza Autore Tatsuo Yoshida Regia Takao Koyama regia generale, Yoshiyuki Tomino regia episodi, Yuji Nunokawa regia episodi Sceneggiatura Hiroshi Sasagawa, Akiyoshi Sakai, Naoko Miyake Char. design Tatsuo Yoshida, Yoshitaka Amano Musiche Shunsuke Kikuchi Studio Tatsunoko Rete Fuji TV 1ª TV 2 ottobre 1973 – 24 giugno 1974 Episodi 35 (completa) Editore it. Yamato Video (VHS), Dynit (DVD e Blu-ray) Rete it. Televisioni locali 1ª TV it. 1980 Episodi it. 35 (completa) Report Info sul file Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/B9A381E17F.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/5B5DBCEE13.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/5C77B659EE.html
  3. Kyashan il ragazzo androide è un anime televisivo di 35 episodi creato da Tatsuo Yoshida e prodotto dalla Tatsunoko nel 1973. Trama In un prossimo futuro in cui il pianeta Terra è straziato dall'inquinamento, il geniale dottor Azuma mette a punto una generazione di macchine umanoidi senzienti, progettate per aiutare il genere umano nella ricostruzione. Ma i suoi rivoluzionari androidi si rivelano il peggior incubo dell'umanità: Briking, il più avanzato di loro, si ribella al suo creatore, e insediatosi nel vecchio castello dove un tempo aveva sede il laboratorio di Azuma, costruisce un intero esercito di robot con i quali conquistare la Terra e porre gli esseri umani in schiavitù. Sarà Tetsuya, il giovane figlio del dottor Azuma, a offrirsi come cavia per un folle esperimento, lasciando che il padre lo trasformi a sua volta in un potentissimo cyborg, Kyashan. Titolo originale Shinzo Ningen Kyashan Genere Azione Drammatico Fantascienza Autore Tatsuo Yoshida Regia Takao Koyama regia generale, Yoshiyuki Tomino regia episodi, Yuji Nunokawa regia episodi Sceneggiatura Hiroshi Sasagawa, Akiyoshi Sakai, Naoko Miyake Char. design Tatsuo Yoshida, Yoshitaka Amano Musiche Shunsuke Kikuchi Studio Tatsunoko Rete Fuji TV 1ª TV 2 ottobre 1973 – 24 giugno 1974 Episodi 35 (completa) Editore it. Yamato Video (VHS), Dynit (DVD e Blu-ray) Rete it. Televisioni locali 1ª TV it. 1980 Episodi it. 35 (completa) Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/66A3DB8EF0.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/FBE4652CA5.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/0972778A0D.html Cover https://www.filecrypt.cc/Container/974B76BD31.html
  4. Kyashan - Il Ragazzo Androide (1973) 7xDVD9 ITA JAP Sub ITA Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/125D303F78.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/C1DA1CEEBD.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/F08C99D5AF.html Cover https://www.filecrypt.cc/Container/3D01020B74.html
  5. Gaiking - Legend of Daiku-Maryu è un anime televisivo di 39 episodi prodotto nel 2005 dalla Toei Animation. L'anime è un libero remake della vecchia serie del 1976 Daikū-Maryū Gaiking (Gaiking, il robot guerriero), con cui condivide soltanto parte del mecha del robot e il nome di qualche personaggio, con poche altre citazioni. Trama La serie racconta le avventure del giovane Daiya Tsuwabuki, che ha perso il padre in un misterioso incidente in barca. Da quel momento Daiya, sostenendo che la causa di questa sparizione fossero stati dei mostri giganti, viene emarginato da tutti. Fino al giorno in cui gli stessi mostri ricompaiono insieme al Daiku-Maryu (Drago spaziale nella versione italiana), un potente "drago meccanico" guidato da un eroico equipaggio in lotta contro il malvagio esercito di Darius. Daiya viene convinto ad unirsi a loro e diventa il pilota del Gaiking, l'invincibile robot in grado di fronteggiare l'esercito nemico. Inizia così il viaggio di Daiya sul Drago spaziale, con lo scopo di sconfiggere gli invasori per proteggere la Terra e ritrovare suo padre. Titolo originale Gaiking Legend of Daiku-Maryu Genere Fantascienza Mecha Autore Gō Nagai, Akio Sugino Regia Masahiro Hosoda Sceneggiatura Riku Sanjo Mecha design Ken Ootsuka Dir. artistica Mitsuki Nakamura Musiche Osamu Tezuka Studio Toei Animation, Garan Rete TV Asahi 1ª TV 12 novembre 2005 – 24 settembre 2006 Episodi 39 (completa) Durata ep. 25 min Rete it. Hiro, Italia 2, Italia 1 1ª TV it. 6 ottobre – 24 dicembre 2009 Episodi it. 39 (completa) Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/CF3B1DE08F.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/601C5C52B8.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/CE8A1E1A08.html
  6. Spider-Man (Supaidāman) è una serie televisiva live action tokusatsu giapponese prodotta dalla Toei Animation nel 1978, basata sull'omonimo personaggio dei fumetti Marvel Comics, l'Uomo Ragno. In questa serie, Spider-Man pilota un robot gigante chiamato Leopardon. Fu proprio il robot Leopardon ad aver dato l'idea alla Toei di inserire i mecha giganti nelle serie Super Sentai. Trama Per sconfiggere il malvagio professor Monster, alla guida dell'armata Evil Cross, il motociclista Takuya Yamashiro si trasforma in un eroe dotato di un costume quasi identico a quello di Spider-Man, questa volta con a sua disposizione il robot gigante Leopardon e una macchina volante super attrezzata. Titolo originale Supaidāman Paese Giappone Anno 1978-1979 Formato serie TV Genere Azione Fantascienza Mecha Supereroi Superpoteri Stagioni 1 Episodi 41 Durata 30 minuti Lingua originale giapponese Crediti Interpreti e personaggi Shinji Todō: Takuya Yamashiro Rika Miura: Hitomi Sakuma Izumi Ōyama: Shinko Yamashiro Yoshiharu Yabuki: Takuji Yamashiro Mitsuo Andō: Professor Monster Yukie Kagawa: Amazoness Toshiaki Nishizawa: Garia Fuyuki Murakami: Dr. Hiroshi Yamashiro Noboru Nakaya: Jūzō Mamiya Rie Rinehart: Rita Tina Margo: Bella (ep. 35-38) Wanita Somaborudo: Bella (ep. 39-41) Voci e personaggi Tōru Ōhira: Narratore Produttore Toei Animation Prima visione Dal 17 maggio 1978 Al 14 marzo 1979 Rete televisiva Tokyo Channel 12 Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/26ADDD7766.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/D03FB7A678.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/FFA16C03D0.html
  7. Final Space è una serie animata statunitense ideata da Olan Rogers e David Sacks per la TBS. Trama La storia ruota attorno a un astronauta di nome Gary. Dopo aver passato ormai 5 anni imprigionato all'interno della sua astronave, inizierà la sua avventura verso la fine dello spazio assieme a Mooncake,un alieno in grado di distruggere interi pianeti. Titolo originale Final Space Lingua orig. inglese Paese Stati Uniti Autore Olan Rogers, David Sacks Regia Mike Roberts, Dan O'Connor, Ben Bjelajac Produttore Conan O’Brien, Olan Rogers, David Sacks, David Kissinger, Larry Sullivan, Jeff Ross, Kathleen Grace, Melissa Schneider, Matt Hoklotubbe, Corey Campodonico, Alex Bulkley, Adam Stein, Caitlin Alexander, Tobias Conan Trost, Rosa Tran Soggetto Olan Rogers, David Sacks, Jane Becker, Nick Watson, Kelly D'Angelo, Adam Stein, Cameron Squires, Ben Mekler, Christopher Amick Musiche Jake Sidwell, Shelby Merry, Larry Z. Ho, Alan Hoyna, Cam Leeburg, Nathan Palm, Sarah Putros Studio ShadowMachine, Jam Filled Ottawa, Star Cadet, New Form Digital, Conaco, Studio T Rete TBS (1ª stagione), Adult Swim (2ª stagione) 1ª TV 26 febbraio 2018 – in corso Episodi 23 (in corso) Rapporto 16:9 Durata 21 min Editore it. Netflix 1ª TV it. 20 luglio 2018 Episodi it. 23 (in corso) Genere Avventura Commedia Fantascienza Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/2BD60C5B7D.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/551C0611FB.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/7A1FB04115.html
  8. Descrizione dell'insegnamento Il corso si divide in due moduli. Il I modulo affronta temi di storia e critica dell’arte tra Ottocento e Novecento, con una particolare attenzione ai movimenti d’avanguardia, in Italia, Europa e Stati Uniti. Il II Modulo affronta temi legati alla critica d'arte, alla comunicazione e al marketing dell’arte, all’organizzazione di mostre, al lavoro editoriale, alla pubblicità. Prerequisiti I prerequisiti necessari sono una generale conoscenza della storia e della letteratura (principalmente italiane) di Ottocento e Novecento, in modo da poter inquadrare avvenimenti artistici e protagonisti all’interno della storia e delle principali tendenze culturali del periodo. Scopi Il corso si pone l’obiettivo di affiancare alla conoscenza dell’arte e della critica d’arte contemporanee (Ottocento e Novecento, secondo la scansione tradizionale), necessaria per uno studente di prima annualità, ad una dinamica e attuale riflessione su quello che significa lavorare nel mondo dell’arte oggi, soprattutto nella gestione, organizzazione e comunicazione di attività culturali, di tipo permanente (per esempio nei musei) o temporaneo. Sull’imprescindibile e basilare lavoro di ricerca e di studio, si costruiscono infatti oggi “occasioni” di riflessione e approfondimento, quali riallestimenti museali, mostre, pubblicazioni, convegni, attività culturali e artistiche di varia natura. Lo studente è quindi portato a rendere vive e comunicabili le conoscenze acquisite, grazie anche all’uso delle nuove tecnologie. Contenuti Oggetto delle lezioni, tenute da Alessandro Masi, Salvatore Italia e Dario Cimorelli, è l’emergere di nuovi strumenti espressivi attraverso i temi principali della storia dell’arte di Ottocento e Novecento: postimpressionismo, avanguardie di inizio Novecento (futurismo, cubismo, astrattismo, dadaismo), metafisica, surrealismo, informale, avanguardie americane, Pop Art, correnti concettuali. Accanto a questo studio, si affronteranno temi di critica d’arte e argomenti relativi alla disciplina delle mostre e dell’arte contemporanea, all’editoria d’arte, al marketing museale e alle nuove tecnologie. Testi Per sostenere l’esame, sarà richiesto lo studio del manuale di P. De Vecchi, R.Cerchiari, Arte nel tempo, volume III, tomo II, Bompiani, Milano 1991 ed edizioni successive, oppure di C. Bertelli - G. Briganti - A. Giuliano, Storia dell’Arte italiana, vol. 4, Electa - Mondadori, Milano, 1992 ed edizioni successive; di un secondo testo a scelta tra: A. Masi, C. Barbato, Storia dell’arte italiana 1909-1942, Edimond, Città di Castello 2007; C. Salaris, Futurismo: l'avanguardia delle avanguardie, Giunti, Firenze – Milano 2009; G. Dorfles, Ultime tendenze nell’arte oggi. Dall’Informale al Neo-oggettuale, Feltrinelli, Milano 2009 A. Vettese, Capire l’arte contemporanea, Umberto Allemandi & C., Torino 2006; di un terzo testo a scelta tra: A. Masi, Lo statuto dell’opera d’arte. Marketing, gestione e comunicazione del prodotto culturale, a cura di V. Spata, Milano 2013 Studio Azzurro. Musei di narrazione. Percorsi interattivi e affreschi multimediali, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi) 2011 Esercitazioni Gli studenti saranno coinvolti in esercitazioni di “lettura” globale dell’opera d’arte, che andrà inserita in un contesto storico-culturale più ampio e in una tesina finale, relativa alla visita di un museo o di una mostra d'arte. Docente d'Area Alessandro Masi Docenti video Prof. Salvatore Italia - Università di Chieti (Chieti - Italy) Prof. Dario Cimorelli - Direttore di Silvana Editoriale (Italia) Prof. Alessandro Masi - Segretario Generale della Società Dante Alighieri Prof. AA. VV. - Elenco delle lezioni Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/04E3F66996.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/57D4280906.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/69940AA32A.html
  9. Descrizione dell'insegnamento Il corso ha ad oggetto l’analisi e l’approfondimento degli istituti fondamentali del diritto processuale civile italiano alla luce delle più recenti riforme, con l’obiettivo di evidenziare le caratteristiche e le peculiarità della materia. Prerequisiti Sebbene non siano espressamente previste propedeuticità per il sostenimento dell’esame è senza dubbio preferibile – per una migliore e più agevole comprensione della materia – che lo studente abbia sostenuto l’esame di istituzioni di diritto privato, senza il quale non potrebbe utilmente cogliere gli inevitabili nessi sussistenti tra la disciplina civile sostanziale e quella processuale. Scopi Le 40 videolezioni attraverso le quali si dipana il corso sono finalizzate a fornire allo studente un quadro completo ed esaustivo dei principi generali e degli istituti fondamentali che governano il processo civile, permettendo così l’acquisizione di quelle conoscenze fondamentali per lo svolgimento delle professioni legali e, più in generale, per la formazione del giurista moderno. Contenuti I temi e gli argomenti trattati nelle 40 videolezioni del corso possono essere sinteticamente raggruppati nelle seguenti 8 macro-aree concettuali: 1) le disposizioni generali; 2) il processo di cognizione; 3) Le impugnazioni; 4) Il processo di esecuzione; 5) la tutela cautelare; 6) I processi speciali a cognizione piena; 7) I procedimenti speciali a cognizione piena; 7) I procedimenti sommari; 😎 La risoluzione delle controversie. Testi N. Picardi, Manuale del processo civile, 4a ed., Milano, Giuffrè, 2019. B. Sassani, Lineamenti del processo civile italiano, 7a ed., Milano, Giuffrè 2019. G. Balena, Istituzioni di diritto processuale civile, 4a ed., Bari, Cacucci, 2018, 3voll. Esercitazioni Durante il corso verranno proposti agli studenti alcune esercitazioni di verifica, due delle quali da consegnare obbligatoriamente, con l’obiettivo di permettere agli studenti di mettere in pratica le conoscenze teoriche trasmesse attraverso le videolezioni, dalle classi interattive e dai materiali di approfondimento messi a disposizione. La valutazione degli esercizi di verifica – secondo i criteri adottati dal docente – costituisce un parametro di cui si terrà conto ai fini dell’ammissione all’esame. Docente d'Area Giovanni Arieta Docenti video Prof. Giovanni Arieta - Università di Camerino (Camerino - Italy) Elenco delle lezioni Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/17221C39A2.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/CAF85DEBE3.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/091EBAE80C.html
  10. La leggenda del serpente bianco è un film del 1958 diretto da Taiji Yabushita. Si tratta del primo lungometraggio anime a colori, prodotto dalla Toei Dōga e distribuito in Giappone il 22 ottobre 1958 dalla Toei Company. Il film è basato su una celebre leggenda cinese della dinastia Song. Trama La storia d'amore tra il giovane Xu Xian e la bella Bai Niang è ostacolata dal monaco Fa Hai che ha scoperto la vera natura della ragazza: si tratta infatti di un misterioso serpente bianco che si è trasformato in una incantevole ed affascinante creatura. In soccorso dei due però accorreranno due simpatici panda ed un potente Dio Dragone. Primo lungometraggio d'animazione giapponese a colori, è anche il primo ad essere stato distribuito al di fuori del paese. Diploma speciale della Mostra Internazionale del Film per Ragazzi nel 1959. Titolo originale Hakujaden Lingua originale giapponese Paese di produzione Giappone Anno 1958 Durata 78 min Rapporto 1,37:1 Genere Fantastico Sentimentale Regia Taiji Yabushita Sceneggiatura Taiji Yabushita, Shin Uehara Produttore Hiroshi Ōkawa Casa di produzione Toei Dōga Distribuzione in italiano Rai Fotografia Takamitsu Tsukahara, Mitsuaki Ishikawa Montaggio Shintarō Miyamoto Musiche Chūji Kinoshita, Masayoshi Ikeda, Hajime Kabura Art director Kazuhiko Okabe, Kiyoshi Hashimoto Animatori Akira Daikuhara, Yasuji Mori Sfondi Kazuo Kusano, Kōichi Maeba Doppiatori originali Hisaya Morishige: Xu Xian, Fa Hai, Panda, Re Drago, Re Pescegatto, narratore Mariko Miyagi: Bai Niang, Mimi, Shao Qing, anatra, donnola Doppiatori italiani Claudio Sorrentino: Xu Xian Antonio Guidi: Fa Hai Giorgio Piazza: narratore Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/1B1F82BF5A.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/EEEF1BD2E6.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/C71C86323D.html
  11. Blade è un anime di dodici episodi trasmesso da Animax a partire dal 1º luglio 2011 ed ispirato al personaggio Blade della Marvel Comics. L'anime è il quarto nonché ultimo del progetto Marvel Anime, in cui alcuni personaggi della Marvel sono stati adattati in animazione dallo studio di animazione giapponese Madhouse. Trama Blade, un cacciatore di vampiri detto "Diurno" è nato con sangue umano e vampiro nelle sue vene dopo che un vampiro ha attaccato sua madre. Blade sta visitando il Giappone in una missione in cui non solo affronta Deacon Frost (il vampiro che ha ucciso sua madre Tara Brooks), ma va anche contro una misteriosa organizzazione di vampiri conosciuti come "esistenza", dopo che sua madre fu attaccata da un vampiro, è in missione in Giappone. Lì, non dovrà soltanto affrontare Diacono Frost, il terribile e crudele vampiro che ha ucciso sua madre, ma dovrà anche vedersela con una misteriosa organizzazione criminale di vampiri, "Existence". Titolo originale Blade Genere Azione Combattimento Soprannaturale Regia Mitsuyuki Masuhara Chie Yamashiro (assistente) Produttore Produttori: Cort Lane, Fuminori Hara, Taro Morishima, Produttori esecutivi: Alan Fine, Dan Buckley, Eric S. Rollman, Jeph Loeb, Masao Takiyama, Simon Philips, Produttori co-esecutivi: Joe Quesada, Stan Lee Soggetto Warren Ellis Sceneggiatura Dai Fujita (ep. 5-11), Kenta Fukasaku (ep. 1-4, 12), Composizione serie: Kenta Fukasaku Char. design Cindy H. Yamauchi Dir. artistica Katsushi Aoki Musiche Shogo Ohnishi, Tetsuya Takahashi, Reiji Kitazato Studio Madhouse Rete Animax 1ª TV 1º luglio – 16 settembre 2011 Episodi 12 (completa) Durata ep. 24 min Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/AB9CE89672.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/B54FBC70F2.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/63362DAF17.html
  12. La leggenda del serpente bianco è un film del 1958 diretto da Taiji Yabushita. Si tratta del primo lungometraggio anime a colori, prodotto dalla Toei Dōga e distribuito in Giappone il 22 ottobre 1958 dalla Toei Company. Il film è basato su una celebre leggenda cinese della dinastia Song. Trama La storia d'amore tra il giovane Xu Xian e la bella Bai Niang è ostacolata dal monaco Fa Hai che ha scoperto la vera natura della ragazza: si tratta infatti di un misterioso serpente bianco che si è trasformato in una incantevole ed affascinante creatura. In soccorso dei due però accorreranno due simpatici panda ed un potente Dio Dragone. Primo lungometraggio d'animazione giapponese a colori, è anche il primo ad essere stato distribuito al di fuori del paese. Diploma speciale della Mostra Internazionale del Film per Ragazzi nel 1959. Titolo originale Hakujaden Lingua originale giapponese Paese di produzione Giappone Anno 1958 Durata 78 min Rapporto 1,37:1 Genere Fantastico Sentimentale Regia Taiji Yabushita Sceneggiatura Taiji Yabushita, Shin Uehara Produttore Hiroshi Ōkawa Casa di produzione Toei Dōga Distribuzione in italiano Rai Fotografia Takamitsu Tsukahara, Mitsuaki Ishikawa Montaggio Shintarō Miyamoto Musiche Chūji Kinoshita, Masayoshi Ikeda, Hajime Kabura Art director Kazuhiko Okabe, Kiyoshi Hashimoto Animatori Akira Daikuhara, Yasuji Mori Sfondi Kazuo Kusano, Kōichi Maeba Doppiatori originali Hisaya Morishige: Xu Xian, Fa Hai, Panda, Re Drago, Re Pescegatto, narratore Mariko Miyagi: Bai Niang, Mimi, Shao Qing, anatra, donnola Doppiatori italiani Claudio Sorrentino: Xu Xian Antonio Guidi: Fa Hai Giorgio Piazza: narratore Report Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/0100AA2467.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/A9D2077AE7.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/FA743A2A7A.html
  13. La leggenda del serpente bianco è un film del 1958 diretto da Taiji Yabushita. Si tratta del primo lungometraggio anime a colori, prodotto dalla Toei Dōga e distribuito in Giappone il 22 ottobre 1958 dalla Toei Company. Il film è basato su una celebre leggenda cinese della dinastia Song. Trama La storia d'amore tra il giovane Xu Xian e la bella Bai Niang è ostacolata dal monaco Fa Hai che ha scoperto la vera natura della ragazza: si tratta infatti di un misterioso serpente bianco che si è trasformato in una incantevole ed affascinante creatura. In soccorso dei due però accorreranno due simpatici panda ed un potente Dio Dragone. Primo lungometraggio d'animazione giapponese a colori, è anche il primo ad essere stato distribuito al di fuori del paese. Diploma speciale della Mostra Internazionale del Film per Ragazzi nel 1959. Titolo originale Hakujaden Lingua originale giapponese Paese di produzione Giappone Anno 1958 Durata 78 min Rapporto 1,37:1 Genere Fantastico Sentimentale Regia Taiji Yabushita Sceneggiatura Taiji Yabushita, Shin Uehara Produttore Hiroshi Ōkawa Casa di produzione Toei Dōga Distribuzione in italiano Rai Fotografia Takamitsu Tsukahara, Mitsuaki Ishikawa Montaggio Shintarō Miyamoto Musiche Chūji Kinoshita, Masayoshi Ikeda, Hajime Kabura Art director Kazuhiko Okabe, Kiyoshi Hashimoto Animatori Akira Daikuhara, Yasuji Mori Sfondi Kazuo Kusano, Kōichi Maeba Doppiatori originali Hisaya Morishige: Xu Xian, Fa Hai, Panda, Re Drago, Re Pescegatto, narratore Mariko Miyagi: Bai Niang, Mimi, Shao Qing, anatra, donnola Doppiatori italiani Claudio Sorrentino: Xu Xian Antonio Guidi: Fa Hai Giorgio Piazza: narratore Info Release Compressione: 85% Lingue: Italiano Sottotitoli: Italiano Extra: No Menù: Si Metodo Rilascio: Cartella Dimensione: 4,36 GB Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/20EEE7E432.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/080463C456.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/B56AB88152.html Cover https://www.filecrypt.cc/Container/00693DB9CB.html
  14. La leggenda del serpente bianco è un film del 1958 diretto da Taiji Yabushita. Si tratta del primo lungometraggio anime a colori, prodotto dalla Toei Dōga e distribuito in Giappone il 22 ottobre 1958 dalla Toei Company. Il film è basato su una celebre leggenda cinese della dinastia Song. Trama La storia d'amore tra il giovane Xu Xian e la bella Bai Niang è ostacolata dal monaco Fa Hai che ha scoperto la vera natura della ragazza: si tratta infatti di un misterioso serpente bianco che si è trasformato in una incantevole ed affascinante creatura. In soccorso dei due però accorreranno due simpatici panda ed un potente Dio Dragone. Primo lungometraggio d'animazione giapponese a colori, è anche il primo ad essere stato distribuito al di fuori del paese. Diploma speciale della Mostra Internazionale del Film per Ragazzi nel 1959. Titolo originale Hakujaden Lingua originale giapponese Paese di produzione Giappone Anno 1958 Durata 78 min Rapporto 1,37:1 Genere Fantastico Sentimentale Regia Taiji Yabushita Sceneggiatura Taiji Yabushita, Shin Uehara Produttore Hiroshi Ōkawa Casa di produzione Toei Dōga Distribuzione in italiano Rai Fotografia Takamitsu Tsukahara, Mitsuaki Ishikawa Montaggio Shintarō Miyamoto Musiche Chūji Kinoshita, Masayoshi Ikeda, Hajime Kabura Art director Kazuhiko Okabe, Kiyoshi Hashimoto Animatori Akira Daikuhara, Yasuji Mori Sfondi Kazuo Kusano, Kōichi Maeba Doppiatori originali Hisaya Morishige: Xu Xian, Fa Hai, Panda, Re Drago, Re Pescegatto, narratore Mariko Miyagi: Bai Niang, Mimi, Shao Qing, anatra, donnola Doppiatori italiani Claudio Sorrentino: Xu Xian Antonio Guidi: Fa Hai Giorgio Piazza: narratore Screenshots Download Easybytez https://www.filecrypt.cc/Container/A5B9C9A717.html Nitroflare https://www.filecrypt.cc/Container/94C1B8F8B3.html Rapidgator https://www.filecrypt.cc/Container/4EF1A5812E.html Cover https://www.filecrypt.cc/Container/00693DB9CB.html
×
×
  • Create New...